Specialized Turbo Levo Expert Carbon GEN3 con ruote da 29″ – Prova completa

Scritto da Gianni Biffi il 02 Gennaio 2023 (Chilometri percorsi 306 – Periodo di prova 22 giorni) .

 

Inizio a scrivere questa prova informandoVi da subito che questa E-MTB esce di serie con ruote mullet (29″ ant. e 27,5″ post.) e che quindi si tratta di una Levo modificata e personalizzata in base a gusti personali che gli ingegneri di Specialized hanno probabilmente ritenuto non adatta al mercato attuale che spinge molto sulle ruote mullet appunto : negli Stati Uniti d’ America questa scuola di pensiero è ormai molto diffusa anche se personalmente penso che le geometrie adattate alle ruote mullet non rendono giustizia al prodotto attualmente . Forse azzardo che potremmo avere buone biciclette con ruote mix tra qualche anno quando ci saranno geometrie più specifiche ma non ne ho proprio certezza 🙂

Avevo avuto modo di provare la versione mullet della Levo GEN3 durante i primi mesi del 2021 con impressioni personali non del tutto positive … Dopo il first ride test (qui il link : https://www.pro-m.com/first-ride-specialized-levo-s-works-3gen-un-amore-tribolato/ ) e la prova finale (qui il link : https://www.pro-m.com/prova-specialized-nuova-levo-s-works-gen3/ ) mi era sempre rimasto il dubbio che con la ruote da 29″ anche al posteriore avrei potuto avere la Levo che ricordavo e che la versione mullet mi aveva fatto dimenticare : facile, intuitiva, adatta a quasi tutti percorsi e estremamente divertente ed efficace ! Sfruttando quindi le precedenti prove e i setting già provati sulla versione mullet abbiamo provveduto a settare la nostra Levo con ruote da 29″ con carro in posizione Low e calotta sterzo -1° per un angolo sterzo di 63,9° , un angolo sella di 77,1° e con un carro lungo 447 mm e un interasse di 1247 mm . Ovviamente , e come tutti ormai sanno , è possibile variare questi valori sostituendo la calotta superiore dello sterzo con quella originale a zero in base alle proprie esigenze .

Eccoci quindi in questa fine anno a poter valutare la Levo GEN3 29″ – dopo aver percorso più di 300 chilometri in questa configurazione e almeno 500 chilometri in configurazione mullet – ed averla usata su diversi sentieri e in condizioni di terreno anche estreme (neve e ghiaccio) e Vi rimandiamo quindi alle seguenti valutazioni punto per punto come segue :

Estetica : la Turbo Levo è ormai un’ icona del panorama E-MTB e gli ultimi affinamenti costruttivi l’ hanno resa anche più affidabile che in passato . Se non la più bella del mercato è molto difficile non considerarla tra le E-MTB più belle e bilanciate del mercato . Voto 9 .

Posizione di guida : su Specialized ci sente sempre a proprio agio sin dal primo approccio ma in questo caso la ruota da 29″ al posteriore ha fatto il miracolo IMHO di farmi sentire veramente centrato con il giusto carico sull’ anteriore e con un angolo sella molto migliore in pedalata . Insomma quella sensazione di essere appeso al manubrio , classica delle mullet , è completamente sparita e ne ho beneficiato tantissimo anche in qualità della guida con un avantreno sempre caricato ma non per questo pesante . Insomma direi perfetta !! Voto 10 .

Sospensioni : ammortizzatore Fox Float X2 Performance Elite e forcella Fox Float 38 Performance Elite con cartuccia Grip2 , con corsa di 150 mm al posteriore e 160 mm all’ anteriore . Due buone unità ammortizzanti che nulla hanno da invidiare alla serie Factory della casa Californiana . Sempre complesso trovare il giusto setting dell’ ammortizzatore posteriore data la curva più lineare e meno progressiva dell carro con flip chip in posizione Low, ma una volta settato l’ ammortizzare correttamente il carro copia anche le foglie e comunque si riescono ad evitare i fondo corsa anche nell’ uso bike park . Voto 9 .

Salita scorrevole : la ruota da 29″ e lo Shuttle mode Vi permetteranno di salire a velocità sconosciute ad altre unità : awesome ! Voto 10 .

Salita tecnica : se paragonata alla versione mullet direi che siamo su un’ altro pianeta, in senso migliorativo, in tutte le situazioni ! Il carro FSR e la ruotona posteriore conferiscono alla nostra Levo una trazione difficilmente paragonabile a altre E-MTB ! Oltre a questa trazione da riferimento devo anche sottolineare che la Levo mantiene inalterata la sua agilità in confronto alla versione mullet originaria . Insomma una delle migliori E-MTB testate ad oggi ! . Voto 10 .

Single-track : sarà l’ effetto placebo dato dal fatto che per me le ruote da 29″ sono sempre e comunque migliori delle mullet ma io la trovo veramente veloce, sicura e divertentissima . Voto 10 .

Discesa scorrevole e fluida (veloce) : molto rigida e precisa tanto da sembrare una delle E-MTB più facili e veloci da condurre se si ha il pelo per farla correre … Concede anche molta sicurezza di guida e conseguente confidenza . Voto 9 .

Discesa tecnica e stretta : nonostante un peso superiore ai 23 chilogrammi si guida molto bene anche se non si può pretendere di avere la maneggevolezza di realizzazioni più leggere . Il perfetto e accordato lavoro delle sospensioni poi fanno il resto . Voto 8 1/2 .

Frenata : i freni Sram Code RS accoppiati a dischi BCA da 220 mm anteriore e 203 mm al posteriore fanno ampiamente il loro dovere . Voto 7 1/2 .

Rigidità : molto migliorata al confronto con la precedente Levo e quindi al vertice della categoria per quanto riguarda le E-MTB da noi provate con questa tipologia di carro . Voto 8 1/2 .

Dotazione :  Trovate la dotazione della nostra Levo Expert 2023 al seguente link : https://www.specialized.com/it/it/turbo-levo-expert/p/188260?color=317293-188260 con eccezione ovviamente delle ruote che sono state sostituite da delle DT Swiss M1700 che ancora una volta ci hanno dato alcuni problemi di tenuta del tubeless sulla ruota anteriore come in un’ altra occasione : perdita aria dalla giunta del cerchio . Gruppo Sram GX AXS a 12 velocità , sospensioni Fox di cui abbiamo già ampiamente parlato , reggisella telescopico One , manubrio in alluminio con manopole Deity molto confortevoli . Voto 8 .

Motore e componenti elettronici : vale tutto quanto scritto per il motore Specialized 2.2 , costruito sempre da Brose per Specialized , che è più o meno sempre lo stesso usato sulle versioni 2019 /2021 anche se molto migliorato in termini di affidabilità in quest’ ultima versione 2023 .  I parametri d’ assistenza impostati di default sono corretti e grazie anche allo Shuttle Mode permettono prestazioni ancora al vertice del mercato anche se l’ uso dello Shuttle mode impostato a 100% appunto aggrava un poco i consumi finali . La cosa che ancora oggi più impressiona in confronto a tutte le altre unità da noi testate è la capacità di salire anche a basse rotazioni (al di sotto delle 45 RPM) che da sempre caratterizza il motore Brose . Se non Vi basta questa versione con TCU originale poi potrete sempre migliorare le prestazioni con l’ adozione della scheda Adamo 22 che rende questo motore semplicemente il migliore del mercato . Voto 8 1/2 (con Adamo 10 e lode) .

Finiture : come per tutte le Levo molto buone e in questo caso i tecnici di Specialized hanno posto grandi attenzioni alla realizzazione di tutti i particolari sfruttando le richieste del mercato in questi anni . Ecco quindi apparire le giuste protezioni di carro e telaio, il nuovo sensore velocità posizionato in modo ancor più riparato, il nuovo cavo batteria / motore con spina Rosenberg che è stato reso più impermeabile (ora è dichiarato come IP68) e che prevede uno sportellino di chiusura e protezione rivisto e corretto con una cerniera vera questa volta . Voto 9 .

Valutazione rapporto qualità/prezzo : il prezzo non è certo tra i più bassi del mercato , considerando anche l’ aggravio di dover acquistare almeno una ruota da 29″ per il posteriore , ma le prestazioni finali forse lo giustificano … Voto 7 .

Note finali : non so dire se il fatto di aver realizzato la Levo che sognavo da più di anno con le ruote da 29″ ha influito e quanto ha influito su queste mie valutazioni ma devo dire che mi sono divertito in sicurezza come poche altre volte a testare questa E-MTB e penso che a questo punto la terrò in scuderia per parecchio tempo … Insomma migliore e non di poco della versione mullet IMHO con una trazione veramente da riferimento , una posizione in sella pressoché perfetta , una facilità di conduzione sconosciuta alla versione mullet e una capacità di adattarsi ad ogni percorso molto buona . Certo il mio amico M. P. ingegnere con il cervello fino , trialista , bmxer e buon MTBiker dopo aver provato la versione mullet per una settimana mi ha detto che in salita è assolutamente d’ accordo con me mentre in discesa staccando spesso e volentieri le ruote da terra e giocando un pò con il trail la trova comunque un filino più divertente della sua vecchia GEN2 con ruote da 29″ . Gli ho risposto che io non sono bravo come Lui nella conduzione della Levo e che guidando sempre abbastanza pulito non sento la necessità di fare tricks o altro … 🙂 🙂 🙂

Voto finale 124 (125 e 1/2 con Adamo) su 140 .