Classifica motori per E-MTB 2021

Scritto da Gianni Biffi il 03 Gennaio 2022 .

EccoVi la mia – PERSONALISSIMA – classifica motori 2021 E-MTB (si considerano solo i motori pieni e non quelli del tipo SL) aggiornata a oggi 03/01/2022 visti i continui e migliorativi aggiornamenti firmware e altro
.
Come tutti ben sappiamo tutte le E-Bikes (NESSUNA ESCLUSA) hanno problemi di gioventù del prodotto e/o di maggior complessità del prodotto, quindi il gioco si risolve – IMHO – con servizi d’ assistenza sempre più efficienti e con l’ implementazione dei livelli dinamici nella gestione dei motori .
Con l’ attuale classifica si conferma il motore Specialized 2.1 / 2.2 grazie soprattutto alla scheda Adamo e c’ è un grande balzo avanti del Rocky Mountain Dyname 4.0 e del Bosch CX Flow 2022
Crollo dello Shimano EP8 a causa di un firmware ormai vecchio e un’ assistenza al limite dell’ accettabilità (è crollato il servizio anche per noi Premium Services e l’ errore E010 non è ancora stato risolto dopo più di 4 anni) .
Questa mancata assistenza è condivisibile anche dal servizio Bosch che usufruendo di un call center centralizzato in Spagna per trapani, lavatrici, E-bikes e quant’ altro rende questo servizio inutile ed inaccettabile per noi Dealers …
.
A. Riguardo alle prestazioni percepite (potenza, coppia e spinta) :
1. Specialized 2.1 – 2.2 by Brose con scheda gestione firmware Adamo
2. Bosch CX Flow 2022
3. Rocky Mountain Dyname 4.0
4. Bosch CX Gen4
5. Specialized 2.1 by Brose con firmware originale
6. Shimano EP8
7. Yamaha PW-X2
8. Rocky Mountain 1.3
.
B. Riguardo a naturalezza della spinta :
1. Specialized 2.1 – 2.2 by Brose con scheda gestione firmware Adamo
2. Specialized 2.1 by Brose con firmware originale
3. Bosch CX Flow 2022
4. Rocky Mountain Dyname 4.0
5. Bosch CX Gen4
6. Rocky Mountain 1.3
7. Shimano EP8
8. Yamaha PW-X2
.
C. Riguardo a dinamicità dei livelli d’ assistenza (spinta dinamica) :
1. Specialized 2.1 – 2.2 by Brose con scheda gestione firmware Adamo
2. Bosch CX Flow 2022
3. Bosch CX Gen4
4. Rocky Mountain Dyname 4.0 (non ha livelli dinamici)
4. Specialized 2.1 by Brose con firmware originale (non ha livelli dinamici)
4. Shimano EP8 (non ha livelli dinamici)
4. Yamaha PW-X2 (non ha livelli dinamici)
4. Rocky Mountain 1.3 (non ha livelli dinamici)
.
D. Riguardo a rendimento in salita a basse rotazioni e con poco sforzo :
1. Specialized 2.1 – 2.2 by Brose con scheda gestione firmware Adamo
2. Bosch CX Flow 2022
3. Rocky Mountain Dyname 4.0
4. Specialized 2.1 by Brose con firmware originale
5. Bosch CX Gen4
6. Rocky Mountain 1.3
7. Shimano EP8
8. Yamaha PW-X2
.
E. Riguardo ad affidabilità del sistema :
1. Bosch CX Gen4
2. Yamaha PW-X2
3. Rocky Mountain Dyname 4.0
4. Rocky Mountain 1.3
5. Specialized 2.1 by Brose in ogni configurazione
6. Shimano EP8
7. Bosch CX Flow 2022
.
F. Riguardo alla qualità e all’ efficienza del servizio assistenza in base alle risultanze della nostra officina :
1. Specialized 2.1 by Brose con firmware originale
2. Specialized 2.1 by Brose con scheda gestione firmware Adamo
3. Rocky Mountain 1.3 & Dyname 4.0
5. Yamaha PW-X2
6. Shimano EP8
7. Bosch CX in ogni configurazione
.
G. Riguardo a consumi con parità di gamba e prestazione :
1. Bosch CX Flow 2022
2. Specialized 2.1 by Brose con scheda gestione firmware Adamo
3. Rocky Mountain Dyname 4.0
4. Bosch CX Gen4
5. Specialized 2.1 by Brose con firmware originale
6. Rocky Mountain 1.3
7. Yamaha PW-X2
8. Shimano EP8
.
Classifica finale tenendo conto dei vari punteggi :
1. Specialized 2.1 by Brose con scheda gestione firmware Adamo (50 punti)
2. Rocky Mountain Dyname 4.0 (40 punti)
3. Bosch CX Flow 2022 (38 punti)
4. Specialized 2.1 by Brose con firmware originale (37 punti)
5. Bosch CX Gen 4 (34 punti)
6. Rocky Mountain 1.3 (26 punti)
7. Yamaha PW-X2 (22 punti)
8. Shimano EP8 (19 punti)
.
Considerazioni finali : se togliessimo i grandissimi problemi d’ assistenza delle grandi case come Bosch e Shimano la classifica sarebbe parecchio diversa così come se dovessimo non considerare la dinamicità delle assistenze che io personalmente ritengo – grazie a reali prove sul campo – la vera novità in positivo degli ultimi firmware di gestione motori (in pratica un cambio automatico delle modalità d’ assistenza calcolato da un algoritmo in base a potenza applicata dal biker, frequenza di rotazione, rapporto del cambio e velocità) .
.
Meditate gente, meditate 😉