(BO) Corno alle scale - Cavone - Poretta Pro-m - Tracciati
share condividi
 
trending_flat durata Da 5 a 5,30 ore - 26 Km
Dislivello 1775 mt
Difficile
impegno fisico Alto
XC - FR
 
Periodo ideale: Nei periodi asciutti e senza neve.
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
 

Partenza

Parcheggio della seggiovia Cavone al Corno alle Scale (poco dopo il Rifugio Cavone).

Accesso

Il percorso non è circolare per cui è necessario lasciare una vettura a Porretta (parcheggio stazione) e quindi con una seconda vettura portarsi con le bici alla partenza della seggiovia del Cavone al Corno alle scale. Da Bologna prendere la SS 64 Porrettana verso Porretta. Arrivati a Silla uscire dalla superstrada e voltare a DX per Lizzano/Vidiciatico/Corno alle Scale. Passata la Frazione di Madonna dell’Acero (merita una visita il bellissimo santuario) procedere per il rifugio Cavone; passato il rifugio, il parcheggio è pochi metri oltre. Per arrivare a Porretta, una volta arrivati a Silla procedere diritti e dopo pochi km si arriva a Porretta.

Informazioni

Descrizione: Dal parcheggio del Cavone procedere per la strada in salita (asfaltata) tenendo la sinistra; dopo il tornante lasciare l’asfalto per una strada in terra sulla SX. La strada procede in salita (segnaletica CAI) passando per le malghe all’inizio della “polla” e quindi verso il lago Scaffaiolo e l’omonimo rifugio. In questo tratto si incontrano gli “strappi” più pesanti del giro (pedalabili a fatica). Una breve sosta al Rif. Scaffaiolo e all’omonimo lago e poi ancora salita lungo il crinale che porta verso il Corno. In questo tratto molto spesso si incontra forte vento. Arrivati al passo dello strofinatolo si prende a DX in discesa; un bel tratto di free ride impegnativo, da fare con molta attenzione. Arrivati al passo del Cancellino si risale ancora un po’ fino a Monte Gennaio, Fonte dell’Uccelliera, Passaggio delle Ignude e infine Porta Franca. In questo tratto il sentiero è in costa e in diversi tratti non è facile pedalare, ma il panorama è molto suggestivo. Arrivati a Porta Franca si entra nel bosco e iniziano tratti di discesa alternati da piccoli strappetti. In questo tratto seguite il tracciato GPS o i segnali CAI per Rif. M.te Cavallo/Porretta. Una sosta al Rif. M.te Cavallo e poi si prende un sentiero sulla DX (venendo dal rifugio) un bel single track veloce, nel bosco. Nel tratto finale il sentiero sfocia in una “carrareccia” larga ma molto insidiosa; attenzione !. Una serie di “tagli” segnati CAI, consentono di arrivare a Porretta toccando il meno possibile l’asfalto.

31/07/2005
report_problem Il download del file consentito su Safari per dispositivi IOS
Importare i tracciati GPX su altre piattaforme
logo

Carica il file attraverso il tuo account Strava a questo indirizzo

logo

Inserisci l'indirizzo mail che utilizzi per il tuo account MotionX, per caricare il file GPX in automatico sul tuo account

* L'indirizzo e-mail inserito non verr registrato in alcun modo e servir esclusivamente come indirizzo di riferimento nel momento dell'invio del tracciato al proprio account motionx
perm_mediascarica il tracciato GPS
non sono presenti immagini